Cappuccetto rosso

Cappuccetto Rosso - Nonnina, che orecchie grandi che hai!

C'era una volta una bimbetta che ricevette in regalo dalla sua nonna un grazioso cappuccetto rosso. E poiché la bimba lo indossava ogni giorno ben presto la chiamarono solo Cappuccetto Rosso. Un giorno la nonna si ammalò. Cappuccetto Rosso volle andare a trovarla e così mise in un cestino del vino e una torta per la nonnina malata. Per arrivare dalla nonna, la bimbetta doveva andare nel bosco buio. La mamma preoccupata, nel congedarsi dalla figlia, l'avvertì: "Resta sempre sul sentiero."

Nel bosco Cappuccetto Rosso incontrò il lupo e gli raccontò innocentemente dove stava andando. Il lupo domandò alla fanciulla dove vivesse la sua nonna e disse astutamente: "Perché non porti alla tua nonnina anche qualche fiorellino che cresce qui nel bosco?" Cappuccetto Rosso annuì e abbandonò il sentiero per raccogliere un mazzolino di fiori. Nel frattempo il lupo corse a casa della nonna vi entrò e mangiò la vecchina. Poi indossò la sua camicia da notte, si mise la cuffia in testa e si coricò nel suo letto.

Ben presto cappuccetto Rosso arrivò a casa della nonna con il mazzolino di fiori, il vino e la torta e si meravigliò di trovare la porta aperta. La fanciulla entrò in casa si avvicinò al letto ed esclamò con stupore: "Nonnina ma che orecchie grandi che hai!", "È per ascoltarti meglio bambina mia" biascicò il lupo. "Nonnina, ma che occhi grandi che hai!" - "Ma per vederti meglio bambina mia." "Nonnina, ma che bocca grande che hai!" - "Ma è per mangiarti meglio bambina mia!" urlò il lupo, che saltò fuori dal letto e divorò la piccola. Poi si rimise a letto e iniziò a russare.

Poco dopo passò di lì un cacciatore che si stupì nell'udire un russare così rumoroso provenire dalla casa della nonna. Guardò dentro e scoprì il lupo nel letto dell'anziana signora. Il cacciatore tagliò la pancia dell'animale. Dentro vide brillare il cappuccetto rosso, e poco dopo anche la bambina saltò fuori illesa, come pure la nonna. Il cacciatore riempì la pancia del lupo con delle pietre, e quando l'animale fece per alzarsi, cadde e morì.