Blühendes Barock Ludwigsburg IT > Giardino delle fiabe > Le fiabe da leggere > Max e Moritz - Zio Fritz (Max und Moritz - Onkel Fritz)

Max e Moritz - Zio fritz

Max e Moritz fanno uno scherzo allo zio Fritz - Come sono arrivati tanti maggiolini nel letto dello zio?

In un paese vivevano due malandrini di nome Max e Moritz. I due bambini amavano fare scherzi agli abitanti del paese. Qui puoi vedere tutto quello che hanno combinato.

Come gli altri bambini anche Max e Moritz avevano uno zio. Si chiamava Fritz e non aveva la minima idea di cosa i due malandrini stessero progettando per lui. Un giorno di maggio l'aria era colma di maggiolini che si posarono sugli alberi. Max e Moritz si misero sotto un albero e iniziarono a scuoterlo potentemente. Si udì un forte sibilo poi decine di maggiolini caddero a terra. Max e Moritz li raccolsero in un sacchetto di carta e andarono a casa dello zio Fritz. Qui svuotarono il sacchetto e più precisamente nel suo letto sotto la coperta.

La sera, una volta stanco, lo zio Fritz si mise il berretto per dormire e si coricò nel letto. Aveva appena chiuso gli occhi, quando i maggiolini sgusciarono fuori dal materasso. Uno degli insetti si mise perfino a camminare sul naso dello zio. Ciò lo sveglio e quindi l'uomo iniziò a urlare: "ma cosa succede qui?" Si toccò il naso e vi scoprì il maggiolino. Come un fulmine lo zio scese dal letto ma era troppo tardi. Gli insetti si erano già arrampicati sul collo, sulle gambe e gli volavano intorno rumorosamente. Lo zio Fritz, con prontezza di spirito, spalancò la finestra e cacciò via di insetti. Finalmente era tornata la calma e poteva riprendere a dormire.

Chi sarà la prossima vittima di Max e Moritz? Lo vedrete nella scena di "Mastro fornaio".