Blühendes Barock Ludwigsburg IT > Giardino delle fiabe > Le fiabe da leggere > Max e Moritz - Contadino Mecke (Max und Moritz - Bauer Mecke)

Max e Moritz - Contadino Mecke

Max e Moritz fanno uno scherzo al contadino Mecke - Perché i sacchi di grano hanno d'un tratto i buchi?

In un paese vivevano due malandrini di nome Max e Moritz. I due bambini amavano fare scherzi agli abitanti del paese. Qui puoi vedere tutto quello che hanno combinato.

Un giorno Max e Moritz si intrufolarono nel granaio del contadino Mecke e fecero dei buchi nei suoi sacchi di grano. Quando il contadino caricò uno dei sacchi sulle spalle per trasportarlo, i chicchi di grano cominciarono a cadere sul pavimento. Il contadino si stupì del fatto che il suo sacco d'un tratto non tenesse più e osservò il danno: qualcuno vi aveva fatto un buco! Si guardò in giro nel granaio e scoprì Max e Moritz che si erano nascosti dietro un cumulo di grano. L'uomo capì subito che erano stati i due a fargli questo scherzo!

Con le sue mani possenti afferrò i due mascalzoni e li infilò in un sacco. Poi lo annodò, se lo caricò sulle spalle e lo portò al mulino. Lì chiese al mastro mugnaio di macinare il contenuto del sacco. Il mastro mugnaio svuotò il sacco nel grande imbuto del mulino. "Tricchetracche, tricchetracche" fece un paio di volte il mulino, dopodiché Max e Moritz ne uscirono ridotti a fine granaglia. Con uno schiamazzo rumoroso le oche del mugnaio si gettarono sulle granaglie e le divorarono fino a riempirsi la pancia, tanto da non riuscire quasi nemmeno a barcollare.

Tutti in paese erano sollevati ed esclamarono: "Grazie al cielo! D'ora in poi basta con le birichinate!"