Blühendes Barock Ludwigsburg IT > Giardino delle fiabe > Le fiabe da leggere > La pioggia di stelle (Die Sterntaler)

La pioggia di stelle

La pioggia di stelle - Chi dona, viene premiato

C'era una volta una povera bambina tutta sola al mondo, dato che la sua mamma e il suo papà erano morti. L'orfanella era estremamente povera. Non aveva più nemmeno un posto dove vivere, né un letto in cui dormire. Ben presto non ebbe null'altro che i vestiti che aveva indosso e un pezzetto di pane in mano che le aveva donato un cuore compassionevole. La fanciulla vagabondò qua e là per i campi fidando nel buon Dio.

Un giorno incontrò un povero, che disse: "Ah, dammi qualcosa da mangiare! Ho tanta fame!" La bimba porse all'uomo il suo pezzo di pane e proseguì. Poi venne un bambino, che si lamentava e le disse: "Ho tanto freddo alla testa! Regalami qualcosa per coprirla." Ella si tolse il berretto e glielo diede. Dopo un po' venne un altro bambino, che non aveva indosso nulla e gelava. Piena di compassione la fanciulla le diede il suo giubbetto. Un po' più avanti una bambina le chiese una gonnellina e la fanciulla le diede la sua.

E mentre se ne stava là, senza più niente indosso, d'un tratto caddero le stelle dal cielo, che in realtà erano tanti scudi lucenti. Ed ecco che la fanciulla ebbe d'un tratto una nuova camicina che era di finissimo lino. La usò per raccogliere gli scudi e fu ricca per tutta la vita.