Blühendes Barock Ludwigsburg IT > Giardino delle fiabe

Il Giardino delle fiabe del Barocco in fiore

Kinder am Musikpilz
Oggi come in passato, i bambini si divertono con i funghi musicali nel giardino delle fiabe

Lasciatevi incantare da creature misteriose in un regno fatato. Dove vive il principe ranocchio? E che aspetto ha la bella addormentata? Che scherzi ordiscono Max e Moritz? Quant’è alto Rübezahl?

Bei principi e incantevoli principesse, folletti impertinenti e misteriosi animali leggendari sono di casa nel Giardino delle fiabe. Aspettano grandi e piccini per condurli nel loro fantastico mondo incantato. Sedersi per una volta sul trono del re delle ninfee. Fare un giro in barca sul ruscello delle fiabe, conoscere la bella addormentata, fare visita al principe ranocchio e lanciarsi in imprese strabilianti in compagnia di Sinbad, Aladino e Alì Babà. Vivere innumerevoli piccole avventure.

‘Grida forte: Raperonzolo, butta la treccia!’ Detto, fatto. Eccola che arriva! Ma appena Raperonzolo si accorge che non c’è nessun principe ad attenderla, lascia penzolare la treccia a metà altezza. Lo specchio alla parete non sta tanto a sottilizzare. Anche se davanti a lui non c’è una cattiva matrigna, fornisce la solita risposta: le più belle siete voi.

“Per me il sorriso di un bambino e il gioioso luccichio dei suoi occhi valgono più dell’approvazione di cento saggi”, ha detto una volta l’inventore del Giardino delle fiabe Albert Schöchle. E guardando i bambini nel giardino si capisce cosa intendeva.

Negli anni e nei decenni trascorsi dal 1959, il Giardino delle fiabe si è arricchito regolarmente di nuove attrazioni. Tutto è cominciato nel 1959 con nove ambientazioni. Oggi il Giardino delle fiabe ospita le scene di oltre 40 fiabe.

Con il passare degli anni, quindi, questa attrazione non ha perso il proprio fascino. Al contrario. La cura e l’attenzione con cui è stato ampliato ci hanno permesso di migliorare costantemente l’esperienza proposta, senza essere invadenti e senza mai imitare le attrazioni dei moderni parchi divertimento.

Gli ideatori del Barocco in fiore sono più che convinti che poter vivere un’esperienza di questo tipo nel mondo delle fiabe stimoli la fantasia, soprattutto quella dei bambini. La fiaba è una forma d’arte unica, che conserva tutto il suo fascino anche nell’epoca dei videogiochi e della realtà virtuale.